Notice
  • Informativa sui cookies

    Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull’impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a consultare l'Informativa sui cookies

    Informativa sui cookies

NEWS

Pasquetta alla Cella di Santa Rosa

pasquetta 2022-low

 

Lunedì 18 aprile le associazioni e i cittadini che dopo sette mesi di lavori hanno recuperato questo antico eremo trascorreranno qui la Pasquetta. Se vuoi farti una passeggiata e venirci a trovare sarà questa l'occasione per pianificare anche altri interventi di recu-pero del nostro Patrimonio altrimenti destinato a scomparire.

 

UNISCITI A NOI!

 

Per chi volesse approfittarne anche per mangiare, nell'arco dell'intera giornata l'associazione Cacciatori allestirà una grigliata in prossimità del fontanile evidenziato qui a fianco.

 

Come raggiungere il sito:

A piedi: da Piazza della Repubblica alla Cella sono circa 3 Km, vale a dire un'oretta ad andatura normale.

 

In auto: si può parcheggiare nel vasto spiazzo dove si trova il fontanile evidenziato in alto, e da lì imboccare il nuovo itinerario, percorribile solo a piedi, per circa 900 metri.

 

 

 

In ricordo di Sandro Ricci

Ardelio Loppi, ideatore e organizzatore del Premio Amerino


sandro-ricci-ricordo

Un particolare ringraziamento e un forte abbraccio al caro amico Sandro Ricci, intellettuale e poeta di grande spessore, Presidente della Giuria dal 2011 al 2016.

Chiudevo cos la prefazione dellAntologia 2019, quella del decennale, in cui venivano ricordati i vincitori delle edizioni precedenti. Gli occhi di una persona dicono molto e lultima volta che ci eravamo visti, alla vigilia della cerimonia di premiazione, a fine ottobre, in quelli di Sandro cera soltanto infinita spossatezza. Meno di due mesi dopo, il 19 dicembre, ci ha lasciati.
Per chi scrive egli stato un caro amico e non quindi facile evitarne lapologia. Questo perch - lui ne avrebbe ridacchiato - non posso che immaginarmelo, comodamente seduto, a chiacchierare del pi e del meno con i pi grandi uomini di pensiero che hanno camminato su questa terra. Non credo di esagerare, ma visto che potrei risultare fazioso, diciamo piuttosto che di personalit del suo spessore culturale ne ho finora incontrate davvero poche.
Consuetudine vuole che per accedere allOlimpo della letteratura si debba vincere un Nobel, oppure, nel Bel Paese, portarsi a casa lo Strega o il Bancarella. No, il nome di Sandro Ricci non si trova in nessun prestigioso palmares letterario e soltanto digitando Segnali di festa, dal calderone del web uscir a malapena fuori questa sua straordinaria opera omnia impregnata dei ricordi della sua infanzia in quel di Bassanello negli anni 50-60 (lodierna Vasanello si chiamata cos fino al 1948), sulla quale ha lavorato per tutta la vita alla costante ricerca della perfezione della forma. Arrivandoci molto vicino fin dalla prima stesura, ritengo, ma a lui arrivarci molto vicino non poteva bastare. Ecco spiegato il motivo di una bibliografia talmente stringata che pochi ne conoscono lo spessore.
Il Sapere era la sua vita, con lui si finiva sempre per parlare di letteratura, arte, storia, cinema o comunque di qualcosa che gravitasse l intorno. Per questo quando una mattina, Sandro se nera andato da pochi mesi, mi telefon il sindaco, dopo liniziale stupore alla fine della telefonata trovai persino scontata la notizia che solo in quel momento appresi.
Nel suo testamento Sandro ha predisposto che met del suo patrimonio vada allOspedale Bambin Ges di Roma, laltra met al Comune di Vasanello con il vincolo che sia equamente suddiviso per lorganizzazione di una rassegna cinematografica e per il potenziamento del Premio Amerino.
Puoi star certo che non ti deluderemo amico mio: verae amicitiae sempiternae sunt, carissime noli oblivisci.

 

mostra fotografica_2012_tn

 

Mostra fotografica dedicata ai dieci anni di gemellaggio tra Vasanello e la citt di Dschang, nell'Ovest del Camerun. Il titolo della mostra richiama una delle pi antiche etnie del paese africano, quella Bamilk, che da appunto il nome all'altopiano su cui per secoli ha esteso la propria egemonia. E Dschang ne stata la capitale. Oggi questa citt il capoluogo della Menoua, uno degli otto distretti in cui diviso l'Ovest del Camerun.

La mostra, organizzata dal Comune di Vasanello e dall'Associazione Culturale Poggio del Lago nell'ambito della quinta edizione di MestierAria, curata da Alfideo Fochetti, Alberto Pacelli e Francesca Romana Mariottini, vuole essere una sorta di rendicontazione per immagini dell'importante lavoro di cooperazione decentrata svolto in questi anni. E cos, dagli impegni di carattere socio-umanitario (realizzazione di pozzi grazie a fondi messi a disposizione dalla Regione Lazio, l'invio di un'ambulanza e di svariati container di beni di prima necessit e sviluppo) possibile cogliere tutto il percorso che ha portato alla realizzazione di una "Casa della Cultura Camerunenese" in ambienti prospicienti la biblioteca comunale: l'unica al mondo fuori dal paese africano. Questo progetto di intercultura scolastica stato reso possibile dal Bando Regionale n 749 del 5 ottobre 2007 denominato "Diamo gambe alle idee dei piccoli comuni". Per approfondimenti visitare lo spazio web: http://www.comune.vasanello.vt.it/dschang/

 

 

Leggi tutto...

 

Motoraduno Harley Davidson

Copyright materiale fotografico Ardelio Loppi - Alberto Mastromichele

Leggi tutto...

 

Premio di fotografia archeologica Palazzolo 2010

palazzolo_2010_small.jpg

 

IL PREMIO FOTOGRAFICO E' STATO ANNULLATO A CAUSA DI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEI LOCALI DELL'UNIVERSITA' AGRARIA DI VASANELLO

 

Piermatteo d'Amelia a Vasanello - Convegno

 

amerino_2010_small.jpg

 

Si è riscoperta l'incredibile bellezza della pittura di Piermatteo d'Amelia grazie a un evento organizzato alla fine del 2009 nel Museo di Terni e nella sua città natale. L'esposizione curata da Francesco Federico Mancini e Vittoria Garibaldi, la prima dedicata a questo “sfortunato” maestro rinascimentale, ha avuto il merito fondamentale di far luce su molti aspetti dell'arte di un pittore di cui si hanno pochissime notizie, al punto che si ignorano ancora la data di nascita e di morte. L'anno precedente, per la mostra Il Quattrocento a Roma, Vittorio Sgarbi aveva peraltro sostenuto l'ipotesi che una serie di opere a torto ritenute “minori”, attribuite da tempo ad artefici conosciuti con nomi convenzionali come il Maestro di Castiglione in Teverina, erano da assegnare alla mano del maestro amerino. Esiste senza dubbio un repertorio figurativo piermatteano che trova precisi riscontri in diversi luoghi, tutti compresi fra la parte meridionale dell'Umbria e la Tuscia. Anche a Vasanello esistono due affreschi, eseguiti probabilmente nell'ultimo decennio del XV secolo, considerati dagli esperti molto vicini ai dipinti riferiti con certezza all'artista umbro. Il convegno sarà una finestra su queste opere, sul ruolo di primo piano avuto al suo tempo da Piermatteo, sull'importanza di un territorio oggi diviso da confini ammnistrativi ma che nel Rinascimento fu crocevia di culture e di artisti “eccellenti”.

Leggi tutto...

 

Mostra Formae 2010

 

Mostra inaugurata in occasione dell’edizione 2009 di MestierAria e prolungata a tutto il 2010. Allestita con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

 

Organizzazione:
 
Comune di Vasanello
 
Associazione culturale Poggio del Lago
 
 
 
Curatori:
 
dott.ssa Patrizia Aureli - Funzionario Soprintendenza Beni Archeologici Etruria Meridionale
 
dott.ssa Clementina Sforzini - Funzionario Soprintendenza, Beni Archeologici Etruria Meridionale
 
dott.ssa Tamara Patilli - Direttrice Museo della Ceramica di Vasanello

 

 

 

APPROFONDIMENTI

- Estratto "Cronos" ottobre 2009 (Patrizia Aureli - Tamara Patilli)

- Speciale "Corriere di Viterbo" 24-10-2009

- Estratto "Cronos" gennaio 2010 (english - Katrine Louise Moore)

 

La Penisola del Tesoro

 

Domenica 25 maggio il Touring Club d'Italia sbarca a Vasanello con l'unica tappa del Lazio de "La Penisola del Tesoro".
Grazie ad un imponente sforzo organizzativo coordinato dall'Associazione Culturale Poggio del Lago, per la prima volta un importante servizio di visite guidate permetterà la copertura dell'intero patrimonio storico ed architettonico urbano, ed extraurbano grazie ad un servizio di bus-navetta.

 

Organizzazione:
 
Comune di Vasanello
 
Associazione Culturale Poggio del Lago
 
 
 

Primavera Medievale

 

Kermesse medieval-fantasy.

 

Organizzazione:
 
Comune di Vasanello
 
Associazione Culturale Dioniso
 
 
e con:
 
Associazione La Bella Galiana
scenografia generale
 
Bassanello soc. coop.
visite guidate Castello Orsini
 
Associazione Culturale Poggio del Lago
visite guidate centro storico e zona archeologica
 
Taverna dei Cinghialari
degustazioni tipiche a Palazzo Del Modio
 
Deputazione Festeggiamenti Classe 1969
stand enogastronomici
 

Passeggiata Archeologica 2010

Passeggiata Ecologica 2010

 

PASSEGGIATA ARCHEOLOGICA 31 LUGLIO 2010

Seconda edizione di questa suggestiva iniziativa, organizzata dalla nostra Associazione allo scopo di valorizzare il patrimonio archeologico di Vasanello.

Già alla prima edizione, lo scorso anno, sono state centinaia le persone intervenute un po’ dall’intera provincia di Viterbo e questo ci conforta sulla bontà del progetto.

Grazie a delle brevi conferenze tenute dagli archeologi medievisti Elisabetta De Minicis, Tamara Patilli e Giancarlo Pastura saranno approfondite le tematiche di tipo archeologico; per chi voglia approfondire anche quelle di ordine ambientale sarà presente il personale della locale stazione del Corpo Forestale dello Stato.

 

Vademecum per chi intende partecipare

Appuntamento a VASANELLO

sabato 31 luglio 2010

ore 16:30

Piazza Vittorio Veneto

partenza intorno alle 17:00

Leggi tutto...